centenario del discorso di Giacomo Matteotti

Il 30 maggio 1924 Giacomo Matteotti, segretario del Partito Socialista Unitario, prese la parola alla Camera dei deputati per contestare i risultati delle elezioni del 6 aprile. Il discorso è rimasto famoso sia perché l'oratore denunciò con grande coraggio la nuova serie di violenze, illegalità ed abusi commessi dai fascisti per riuscire a vincere le elezioni, sia perché dopo soli undici giorni il deputato socialista fu rapito e assassinato da cinque fascisti.

A cent’anni dal celebre discorso del 30 maggio 1924, oggi giovedì 30 maggio 2024 a Montecitorio è stata ricordata la sua figura con l’introduzione del Presidente Lorenzo Fontana e la partecipazione del Capo dello Stato Sergio Mattarella. Presenti, tra gli altri, il Presidente del Senato Ignazio La Russa, la Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e il Vicepresidente della Corte costituzionale Giovanni Amoroso.

matteotti